Perché le vostre discussioni sono solo in inglese?

Affinché un'organizzazione sia vicina alle persone, deve parlare la loro lingua. Pertanto, i siti web in cui definiamo il nostro programma politico e dove teniamo le nostre discussioni interne dovrebbero essere disponibili in tutte le 23 lingue ufficiali della sua area geografica di copertura, l'Unione Europea. Finora sono disponibili solo in inglese, il che può essere visto come una contraddizione. Il presente sito web, che fornisce un'introduzione generale alla Cooperativa CosmoPolitica, è invece destinato ad essere tradotto in tutte le lingue ufficiali dell'UE. Finora è stato tradotto in 11 lingue, utilizzando strumenti di traduzione automatica: DeepL per tedesco, spagnolo, francese, olandese, italiano, polacco e portoghese; Tilde per finlandese e lettone; Gramtrans per l'esperanto.

La Cooperativa CosmoPolitica cerca comunque di svolgere una funzione mai raggiunta prima: la democrazia transnazionale, oltre i confini nazionali e linguistici. In particolare, vogliamo mantenere un'unica area di dibattito tra tutti i membri ed evitare di frammentare la nostra organizzazione in comunità linguistiche separate. Un modo per raggiungere questo obiettivo potrebbe essere quello di tradurre sistematicamente tutti i documenti relativi ai programmi e alla metodologia nelle 23 lingue ufficiali dell'UE. E' socialmente equo, ma immensamente costoso. Il Parlamento europeo è l'unica istituzione al mondo a farlo - e gli dedica circa il 50% del suo bilancio operativo. L'opzione opposta è quella di utilizzare una lingua comune per la comunicazione internazionale. Abbiamo scelto questa opzione, utilizzando l'inglese come soluzione attualmente disponibile. Siamo consapevoli della sua iniquità sociale e consideriamo l'esperanto come l'alternativa giusta ed efficiente. Si veda il documento che giustifica il nostro statuto, §4.3, per una discussione più approfondita sulla correttezza linguistica nella Cooperativa CosmoPolitica.